ORATA

« Older   Newer »
view post Posted on 17/4/2007, 00:41 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
MODERATORE GLOBALE
Posts:
5,663
Location:
Carrara

Status:


oratayv2.th




L'orata...la regina dei mari, croce e delizia di ogni pescatore....


MORFOLOGIA E ABITUDINI

L'orata è un pesce diffuso lungo tutte le coste d'Italia, appartiene alla famiglia degli SPARIDI e il suo nome scientifico è SPARUS AURATA. Prende il suo nome proprio dalla macchia color rosso-oro che ha ben visibile sul muso. L'orata ha forma ovale, e appare schiacciata ai lati.. Evidenti sono i denti molto robusti, adatti a rompere i gusci di conchiglie e crostacei. Il corpo è di colore grigio, presenta dei riflessi azzurro - dorati sul dorso e argentei sui fianchi.
E' un pesce prevalentemente solitario o che vive in piccoli branchi, costituiti da uno o più esemplari dominanti, che solitamente sono quelli di dimensioni maggiori.


MISURE MINIME

La misura minima per trattenere l'orata è di 20 cm


QUANDO SI PESCA

I periodi migliori per catturare le orate sono quello estivo e autunnale, e cioè quando la temperatura dell'acqua è più elevata e i branchi si avvicinano di più a terra, ma comunque si può pescare durante tutto l'anno.


DOVE VIVE

Abita profondità comprese tra i 2 e i 30 metri e predilige le praterie sommerse a ridosso delle scogliere, dove può trovare colonie di cozze e cannolicchi



PESCA DALLA BARCA

Considerando che le zone più redditizie per l'orata sono quelle di confine tra gli scogli sommersi e le praterie di alghe, e che quindi non ci allontaneremo molto dalla costa (massimo 300-400 metri), va benissimo utilizzare un'imbarcazione di piccole dimensioni.
La tecnica migliore è la pesca a fondo. L'attrezzatura che si usa è leggera; la lunghezza della canna è compresa tra i 2,50-3 metri. La caratteristica fondamentale delle canne è che devono essere in grado di lanciare pesi compresi tra i 30 e gli 80 gr, a distanze che arrivano sui 30-40 metri. Il mulinello è quello classico a tamburo fisso, in grado di imbobinare circa 200 metri di filo dello 0.35-0,40. L'elemento più importante del mulinello è senza dubbio la frizione, considerando la grande combattività dell'orata.

La montatura più comune è costituita da una lenza madre dello 0.35-0.40; un piombo, di varie forme (a saponetta, a palla...), che deve essere necessariamente scorrevole.Questo perchè l'orata è particolarmente diffidente e NON deve assolutamente sentire l'atrito del piombo durante la mangiata.
Inserito il piombo, bisogna montare una girella con moschettone, che servirà da fremo al piombo, e alla quale attaccheremo il finale.Tra il piombo e la girella è utile mettere un salvanodo che eviterà di rompere il nodo col quale abbiamo fissato la stessa girella. Il nostro finale avrà la lunghezza di circa 1 metro e verrà realizzato con un monofilo dello 0.25-0.30, all'estremità del quale faremo una cappiola con cui fisseremo il finale al moschettone della girella.
Molto importante è la scelta dell'amo, che dovrà essere particolarmente resistente, considerato che l'orata ha una dentatura formidabile. Le misure più comuni per questo tipo di pesca vanno dal 4 al 6, meglio se a gambo corto.


LE ESCHE

Le esche migliori sono senza dubbio l'arenicola, il bibi, le cozze e i cannolicchi. Per quanto riguarda l'innesco dei vermi è indispensabile l'utilizzo di un ferretto da innesco. Questo perchè è fondamentale lasciare intatto il verme e perchè non bisogna coprire solo l'amo, ma l'esca deve risalire per 4 o 5 centimetri sulla lenza. L'innesco delle cozze e dei cannolicchi è invece un poco più complesso.
Lo stesso sistema dei vermi si usa per il cannolicchio che non dovrà essere privato delle valve. Il ferretto andrà fatto passare dal pedone attraversando tutto il corpo dell'animale che quindi andrà calato lungo il terminale, fino all'amo.
La cozza andrà aperta, lasciando però integre le sue valve. L'amo andrà innescato sulla parte più dura del mitile. Una volta inserito l'amo, la cozza dovrà essere richiusa avvolgendo le valve con un cotone elastico apposito che si può reperire in ogni negozio di pesca.



PESCA DALLA RIVA

La tecnica migliore per catturare le orate pescando dalla riva è quella del beach legering.
Le condizioni più favorevoli sono quelle della scaduta della mareggiate, comunque si fanno buone catture anche con mare calmo, soprattutto nelle prime ore del mattino e al tramonto.
La montatura ricalca completamente quella per la pesca dalla barca, con il piombo rigorosamante scorrevole, compreso tra i 20 e i 30 gr, che in alcuni casi può essere sostituito da un pasturatore dello stesso peso. La lenza madre avrà un diametro dello 0.25 e il finale dello 0.18-0.20. L'amo sarà a gambo corto e di misura del 6-8


LE ESCHE

Con questa tecnica utilizzeremo in prevalenza vermi come l'arenicola, il bibi o la coreana, in taluni casi si possono utilizzare anche i bigattini. Con l'utilizzo di questa larva sostituiremo il piombo con un pasturatore.

Edited by ARCIERE65 - 8/3/2012, 11:36

Attached Image: orata.jpg

orata.jpg


 
PM Email Web  Top
view post Posted on 20/3/2011, 16:36 Quote
Avatar

năto pro nautis

Group:
MODERATORE GLOBALE
Posts:
1,536
Location:
sardegna

Status:


PESCA DALLA BARCA. per tutto il periodo estivo lo pescata di notte. sarà a causa del continuo movimento d'imbarcazioni, ma nelle ore più calde non ci sono state grosse catture, mentre dalle 22,30 sino all'alba, si pescava che una meraviglia! esca scelta: bibi. il bibi è un'esca molto selettiva, viene attaccata solo da mormore e orate di grosse dimensioni, costa un pò di più, ma rende anche di più, inoltre il bibi è molto resistente io ne usavo 4-5 a uscita. un consiglio se vi avanza del bibbi e pensate di non poterlo usare a breve, potete congelarlo. io lo apro, lo rivolto ( come se fosse una camicia ) lo arrotolo all'ago che uso per inescarli e tenendolo in aderenza senza pressione lo avvolgo con del filo elastico in modo da formare un piccolo salsiciotto, estraggo l'ago e lo conservo nella sua scatoletta in freezer. quando vado a pescare di norma porto il vivo e il congelato, se finisco il vivo uso il congelato e quello che avanza va nuovamente in freezer. :woot: :rotflmao.g
inserisco la foto di una mia cattura
Image and video hosting by TinyPic

Edited by ARCIERE65 - 24/8/2012, 17:22

..sono felice di condividere con voi le mie emozioni..mi onorate e vi sono debitore..
 
PM Email  Top
bavosa
view post Posted on 20/3/2011, 20:00 Quote




CITAZIONE (valerio1965 @ 20/3/2011, 15:36) 
PESCA DALLA BARCA. per tutto il periodo estivo lo pescata di notte. sarà a causa del continuo movimento d'imbarcazioni, ma nelle ore più calde non ci sono state grosse catture, mentre dalle 22,30 sino all'alba, si pescava che una meraviglia! esca scelta: bibi. il bibi è un'esca molto selettiva, viene attaccata solo da mormore e orate di grosse dimensioni, costa un pò di più, ma rende anche di più, inoltre il bibi è molto resistente io ne usavo 4-5 a uscita. un consiglio se vi avanza del bibi e pensate di non poterlo usare a breve, potete congelarlo. io lo apro, lo rivolto ( come se fosse una camicia ) lo arrotolo all'ago che uso per inescarli e tenendolo in aderenza senza pressione lo avvolgo con del filo elastico in modo da formare un piccolo salsiciotto, estraggo l'ago e lo conservo nella sua scatoletta in freezer. quando vado a pescare di norma porto il vivo e il congelato, se finisco il vivo uso il congelato e quello che avanza va nuovamente in freezer.

ottimo il consiglio sul bibbi ! grazie! :01.gif:
 
Top
view post Posted on 23/3/2011, 10:08 Quote
Avatar

năto pro nautis

Group:
MODERATORE GLOBALE
Posts:
1,536
Location:
sardegna

Status:


Orate e Mormore di grossa taglia ( pesca dalla barca )
La mia montatura preferita:
-infila nello shockleader una girella con moschettone n°8, libera di scorrere, a cui agganciare il piombo ( che varierà di peso asseconda delle condizioni del mare )
-a seguire infila un pezzetto di tubicino di gomma (il colore non importa), che serve da anti-shock al nodo sulla 2° girella
-lega lo shockleader ad una seconda girella senza moschettone del n°10
-lega all'altro anellino della 2° girella un bracciolo lungo 120-150 Cm di nylon diametro 0,25
-lega all'altro capo del bracciolo un amo Aberdeen n°6 o n°4 ( dipende dal tipo d’esca che userai )
-simuliamo come esca la regina delle esche sia per praticità che per funzionalità - il Bibi -
- infila in uno degli orifizi del Bibi un ago infila vermi dotato di una piccolissima testina di plastica (di solito rossa)
-fai fuoriuscire l'ago dall'altro orifizio del Bibi: poni particolare attenzione nel compiere questa operazione per non forare il Bibi, che perderebbe il suo preziosissimo liquido diventando meno catturante
-fai scorrere il Bibi dall'ago sull'amo, sempre con attenzione per non svuotare il bibi ( ti consiglio di inumidire l'ago con dell'olio di sardina o semplicemente con dell'acqua )
questa montatura è del tipo scorrevole, adatta ad un fondo sabbioso e non troppo accidentato.
N.B. lenza madre 0,35-0,40 bracciolo 0,25 ( il bracciolo non deve essere troppo spesso altrimenti l'orata lo frantumerebbe spezzandolo.
:B): :rotflmao.gif: :B):
Image and video hosting by TinyPic

Edited by ARCIERE65 - 24/8/2012, 17:34

..sono felice di condividere con voi le mie emozioni..mi onorate e vi sono debitore..
 
PM Email  Top
barracuda65
view post Posted on 26/3/2011, 19:22 Quote




caro amico valerio !! senza offesa quello che usi tè non è uno shock-leader ma un long arm oppure pesca con un piombo scorrevole molto utile per fare la trainetta o scaroccio alle mormore alle ( lo shock.. sarebbe quando usi la lenza madre sotto lo 0,35 , si monta uno spezzone dello 0,50 lungo almeno il doppio della canna ......si usa specialmente quando si fà la pesca al serfcasting ,ha la funzione di parastrappi per poter lanciare piombi anche di 200 grammi è molto utile per la risacca quando si ha 1 grossa preda . :o: :o:
 
Top
view post Posted on 26/3/2011, 20:10 Quote
Avatar

năto pro nautis

Group:
MODERATORE GLOBALE
Posts:
1,536
Location:
sardegna

Status:


CITAZIONE (barracuda65 @ 26/3/2011, 18:22) 
caro amico valerio !! senza offesa quello che usi tè non è uno shock-leader ma un long arm oppure pesca con un piombo scorrevole molto utile per fare la trainetta o scaroccio alle mormore alle ( lo shock.. sarebbe quando usi la lenza madre sotto lo 0,35 , si monta uno spezzone dello 0,50 lungo almeno il doppio della canna ......si usa specialmente quando si fà la pesca al serfcasting ,ha la funzione di parastrappi per poter lanciare piombi anche di 200 grammi è molto utile per la risacca quando si ha 1 grossa preda . :o: :o:

La costruzione dello shock leader:

Facciamo riferimento alla figura sotto lasciando, una volta tirato, due avanzi di lenza di circa due centimetri. Quando si impiegano diametri di filo superiori a quelli sopra citati, conviene aumentare il numero delle spire del nodo. Come alternativa si possono incollare gli “avanzi” di lenza, facendo cadere una goccia di colla cianoacrilica (Attack) sul nodo, ottenendo ottimi risultati, primo fra tutti quello di ridurre la resistenza in uscita specialmente se sulla canna sono montati anelli piccoli.
imageimage


:B): infila nello shockleader una girella con moschettone n°8, libera di scorrere, a cui agganciare il piombo ( che varierà di peso asseconda delle condizioni del mare ) :B):
Tutto chiaro barracuda 65??????? :rotflmao.gif: :lol: :lol: :lol:

..sono felice di condividere con voi le mie emozioni..mi onorate e vi sono debitore..
 
PM Email  Top
5 replies since 17/4/2007, 00:41